Sistemi di riscaldamento: vantaggi e svantaggi a confronto

La scelta del sistema di riscaldamento "migliore" è più complessa di quanto normalmente si creda. Oltre ai costi di installazione e funzionamento, vi sono infatti altri importanti aspetti da considerare, come la praticità di utilizzo e l'ingombro dell'impianto. Un ulteriore punto fondamentale è rappresentato poi dal tipo di combustibile impiegato, che può essere più o meno ecologico.

Per meglio orientarsi nella scelta, può tornare utile la seguente lista di vantaggi e svantaggi connessi alle varie tipologie di impianti termici in commercio. Prima dell'acquisto, si consiglia anche di consultare il "termometro dei costi del calore" (tabella comparativa prezzi combustibili).

Impianti a gasolio

  • alto costo del combustibile
  • investimento iniziale di media entità
  • fabbisogno di spazio per la cisterna
  • tipo di combustione inquinante
  • rischi ambientali dovuti al trasporto del combustibile
  • disponibilità limitata del combustibile
  • grande praticità d'uso

Impianti a metano

  • costo medio del combustibile
  • investimento iniziale contenuto
  • limitato ingombro dell'impianto
  • nessuna esigenza di stoccaggio del combustibile
  • tipo di combustione poco inquinante
  • rischi ambientali dovuti al trasporto del combustibile
  • disponibilità limitata del combustibile
  • grande praticità d'uso

Impianti a GPL

  • alto costo del combustibile
  • investimento iniziale contenuto
  • fabbisogno di spazio per la cisterna
  • tipo di combustione poco inquinante
  • rischi ambientali dovuti al trasporto del combustibile
  • disponibilità limitata del combustibile
  • grande praticità d'uso

Impianti a pellets

  • basso costo del combustibile
  • investimento iniziale di media entità
  • fabbisogno di spazio per il silo
  • bilancio emissioni CO2 pari a zero, perché rispettano il ciclo naturale dell'anidride carbonica
  • lavoro di pulizia (rimozione cenere dalla camera di combustione)
  • esigenza di pellets di buona qualità

Caldaie a gassificazione di legna spezzata

  • basso costo del combustibile
  • investimento iniziale di media entità
  • fabbisogno di spazio per lo stoccaggio del combustibile
  • bilancio emissioni CO2 pari a zero, perché rispettano il ciclo naturale dell'anidride carbonica
  • alimentazione manuale dell'impianto
  • lavoro di pulizia (rimozione cenere dalla camera di combustione)
  • sostengono l'economia locale

Impianti a minuzzoli di legno

  • basso costo del combustibile
  • investimento iniziale elevato (per piccoli impianti)
  • fabbisogno di spazio per lo stoccaggio del combustibile
  • occasionali problemi nel reperimento di legna asciutta
  • bilancio emissioni CO2 pari a zero, perché rispettano il ciclo naturale dell'anidride carbonica
  • lavoro di pulizia (rimozione cenere dalla camera di combustione)
  • sostengono l'economia locale

Teleriscaldamento a biomassa

  • costo medio del combustibile
  • limitato investimento iniziale per l'acquisto della stazione di scambio termico
  • nessuna esigenza di stoccaggio del combustibile
  • sistema ecologico per la produzione di energia, purché la zona di approvvigionamento della biomassa non sia troppo lontana
  • attenzione alle condizioni contrattuali
  • non necessità di camino (comporta il vnir meno delle rispettive spese di pulizia)

Pompe di calore con sonde geotermiche

  • basso costo del combustibile
  • investimento iniziale elevato
  • sistema ecologico per la produzione di energia
  • non necessità di camino (comporta il venir meno delle rispettive spese di pulizia)
  • non necessità di deposito combustibile



Pompe di calore con collettori orizzontali di superficie

  • basso costo del combustibile
  • investimento iniziale elevato
  • grande fabbisogno di spazio per la posa dei collettori
  • sistema ecologico per la produzione di energia
  • non necessità di camino (comporta il venir meno delle rispettive spese di pulizia)
  • non necessità di deposito combustibile

pompe di calore aria - acqua

  • costo basso del combustibile
  • costi di investimento bassi
  • produzione energetica ecologica
  • non necessità di camino (comporta il venir meno delle rispettive spese di pulizia)
  • non necessità di deposito combustibile


I punti sopra elencati sono puramente indicativi e possono essere integrati secondo le specifiche esigenze di ognuno. Si accettano volentieri ulteriori idee e suggerimenti (consulenza tecnica all'edilizia: ogni lunedì, tel. 0471-301430).


Ulteriori informazioni:

www.centroconsumatori.it



Situazione 10/2016